Bastava chiedere: il carico mentale delle donne fra casa e lavoro

Bastava chiedere

“Bastava chiedere” (“Fallait demander”). Questo il nome del fumetto diventato virale dal 2017 in avanti, al punto che oggi è diventato un libro disponibile anche in Italia.

Parla di quel peso invisibile che grava sulle donne, il ‘carico mentale’ che oggi sempre più persone – donne e uomini! – cominciano a prendere in considerazione per merito di Emma, una blogger, fumettista, femminista francese.

Cos’è il carico mentale domestico


Per chi non ne avesse sentito parlare, la ‘charge mentale’ o ‘carico mentale’ domestico, è quel fenomeno per cui le donne, all’interno di una coppia e nella gestione della famiglia e della casa, si trovano a dover pensare a ogni minimo particolare. È un lavoro di gestione, pianificazione e anticipazione che si somma a quello che già si svolge fuori casa.


La produzione di Emma non si limita ai temi legati al mondo del femminismo. Traendo ispirazione dalla sua vita quotidiana e dall’attualità, con ironia e semplicità la sua matita contribuisce a palesare vizi di pensiero e stereotipi legati anche a questioni di giustizia sociale, al razzismo, alla violenza della polizia e alle inuguaglianze sociali.


Ti lascio quindi al suo breve e geniale fumetto, ricordandoti che se vuoi godere a pieno di questa e altre perle, c’è il libro “Bastava chiedere! 10 storie di femminismo quotidiano”

Erica Zuanon

Erica Zuanon

1/2 Ingegnere e 1/2 Pianista, 2 figli, 1 marito, 1 cane, 2 libri pubblicati (per ora).


Ex frustrato Ingegnere-ma-volevo-fare-altro, oggi felicissima Web Content Strategist, Career Coach & Innovation Trainer guido Aziende e Lavoratori ad affrontare con successo e autorealizzazione le sfide del cambiamento lavorativo nel mondo 4.0 attraverso il metodo proprietario CREEA®.

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti informiamo che questo sito fa utilizzo di “cookie” anche di terze parti per memorizzare dati utili alla sessione, migliorare la tua esperienza di navigazione ed eventualmente inviarti pubblicità maggiormente in linea con le tue preferenze ed aspettative. Cliccando su “ok” dai il tuo consenso all’uso dei cookie.