Test lavoro ideale: un’immagine per scoprire che lavoro fare

test lavoro ideale

Test lavoro ideale in caricamento… schiaccia il pulsante e ricevi la risposta perfetta per te!

Non sarebbe niente male vero? Che succeda ad un giovane in dilemma esistenziale sul che lavoro fare da grande o che succeda ad una persona già matura che si ritrova a voler – o dover – cambiare lavoro, sperare di poter avere qualche aiuto per indirizzare la nostra scelta è più che comune.

Non è normale, intendiamoci. È solo comune.

Voglio dire che non è assolutamente normale arrivare a 18, 28, 38, 48, 58 anni senza avere la minima idea di quale sia il lavoro ideale per te. Ma è molto comune, purtroppo. E il motivo sta nel come è fatto il nostro sistema educativo: un sistema creato per ammaestrare soldati-operai obbedienti, non per far emergere i migliori talenti di ciascuno.

Ecco perché pensi di aver bisogno di un test per capire qual è il tuo lavoro ideale

Si tratta di una considerazione macroeconomica, non di complottismo: ultimo a parlarne in ordine di tempo è il Dott. Cable nel suo libro Alive at work.

Nel libro, pubblicato nel 2019, il dott. Cable conferma quello che già dicevo nel mio primo libro del 2016, Un Lavoro che Vale: una delle cause principali per cui così tante persone sono così tanto insoddisfatte del loro lavoro è l’organizzazione del lavoro moderna.

Per poter aumentare sempre di più la produzione in larga scala, alla fine dell’800 sono state inventate tutta una serie di pratiche burocratiche e di gestione che permettessero di “controllare” la produttività di migliaia di persone al lavoro contemporaneamente.

Dalla metà dell’Ottocento in avanti quindi, il compito primario delle istituzioni è stato quello di fornire TRUPPE e MANODOPERA, ovvero persone obbedienti, perfetti esecutori degli ordini che non dovevano mai mettere in discussione, non certo persone consapevoli dei propri talenti che si formano passo dopo passo per capire qual è il proprio lavoro ideale, che più si allinea alle proprie competenze e caratteristiche personali.

Il patto che firmarono i nostri bis-bis-bisnonni nonché i loro figli e nipoti fino al secondo dopo guerra era un patto tutto sommato conveniente: studia, lavora sodo, impegnati, sii onesto, sii disposto a pagare con il sudore la tua scalata professionale e in cambio riceverai cibo, una condizione sociale agiata e una vita piena di comfort che diversamente non potresti mai nemmeno pensare. Io, azienda, ti tengo sotto il mio ombrello protettivo fino al momento in cui sarai vecchio e, grazie al tuo impegno ti garantirò una solida e serena vecchiaia. Non dovrai preoccuparti di niente, non dovrai pensare né risolvere problemi, il tuo unico compito sarà quello di eseguire gli ordini. Peccato però che così sia successo che buona parte dell’umanità si sia così disconnessa da ciò che è realmente che ora ha bisogno di un test per capire che lavoro fare.

Attorno a questo patto abbiamo creato tutto: università per formare tecnici altamente specializzati da mandare in fabbrica o ad insegnare nelle scuole, sindacati per proteggere gli equilibri aziendali, un sistema di consumo e di abitudini di vita perfettamente allineato ai ritmi di fabbrica, dalle vacanze di massa a ferragosto alla depressione di fine weekend. Tutto rigorosamente arginato dal consolante pensiero che “Dai, tanto poi arriverà il momento di andare in pensione e allora sì che ti godrai la vita e ti alzerai all’ora che vorrai”. Peccato che mentre sgobbi per andare in pensione, devi ingoiare così tante cose storte e incassare così tanti colpi, che ti dimentichi chi sei veramente, che cosa reclama la tua anima, per quale scopo ti sei incarnato in questa esperienza umana.

E allora finisce che ti serve un test per capire che lavoro sei portato a fare.

test lavoro ideale

Se ti conoscessi davvero non ti servirebbe nessun test per capire il tuo lavoro ideale

Conosci te stesso, ammonivano severamente gli antichi greci. E S. Agostino ribadiva «Non andare fuori, rientra in te stesso: è nel profondo dell’uomo che risiede la verità».

Magari la verità assoluta non la trovi, ma se impari a conoscere te stesso, scoprire e rivelare i tuoi talenti e passioni, se impari a capire come definire e comunicare meglio le tue competenze e abilità, non ti serve nessun test per capire qual è il lavoro ideale per te.

A quel punto l’unica cosa che ti serve è uno strumento per conoscere meglio il mercato attorno a te, per capire quali professioni sono oggi disponibili e nelle quali tu potresti mettere a terra al meglio le tue competenze e abilità.

Ma allora i test per il lavoro ideale non esistono?

Non esiste nessun test per il lavoro ideale. Esistono però diversi test per conoscerti meglio.

E solo quando ti sarai conosciuto meglio potrai capire come portare queste tue caratteristiche uniche nel mercato.

Ma, ripeto, non te ne fai niente di un test per il lavoro ideale se poi non hai la minima idea – come la maggior parte delle persone – di quali siano i lavori e professioni realmente esistenti oggi.

Stando all’ISTAT le persone conoscono mediamente solo 200 professioni fra le oltre 6000 esistenti (numero in continua crescita per via di internet e della tecnologia).

Quindi, per essere seri e professionali: se senti di non sapere qual è il lavoro ideale per te, se non sai che lavoro fare allora significa che hai poca chiarezza in te stesso e/o nel mercato del lavoro.

Per fare chiarezza dentro di te puoi fare un bilancio di competenze con un professionista oppure con qualche pdf gratuito che puoi trovare in rete. Oppure puoi provare a fare dei test di personalità, alcuni li puoi trovare anche in rete, ma se vuoi una cosa seria ti devi rivolgere per forza di cose ad un professionista abilitato. Non è un gioco.

Per imparare invece a scandagliare il mercato del lavoro alla ricerca di opportunità di lavoro nascoste ti devi formare su quella che viene chiamata la ricerca lavoro attiva.

Test (semiserio) per lavoro ideale

Ora che ti ho spiegato esattamente come stanno le cose, possiamo però decidere insieme di divertirci un attimo J Che di questi tempi un po’ di leggerezza non basta mai…

Nel web, su di un sito spagnolo ho trovato questo test-giochino. Si tratta di guardare l’immagine che segue e decidere ad impulso quale dei 6 quadrati ti attira di più.

Io l’ho fatto e devo dire che l’ho trovato piuttosto corrispondente. Prova a farlo anche tu e poi scrivimi nei commenti com’è andata, così capiamo se sono stata fortunata io o se questo test è un fuoriclasse 😏

che lavoro fare test

Risposte al Test lavoro ideale: che immagine hai scelto?

1. Una stella del mondo dello spettacolo

Ti senti a tuo agio quando sei al centro dell’attenzione. Non ti piace la routine o stare nello stesso posto per un lungo periodo di tempo. Cambiare per te è fondamentale. Ami gli ambienti allegri e circondarti di persone.

2. Detective, avvocato o medico

L’osservazione innata è una caratteristica del tuo modo di essere, che ti distingue dal resto. Puoi risolvere rapidamente le situazioni con un eccellente senso dell’umorismo. Ti piace osservare le persone e prevedere i loro prossimi passi. Pertanto, un lavoro deve combinare un approccio creativo e logico.

3. Responsabile delle pubbliche relazioni o imprenditore

La tua innata capacità di gestire ti apre una vasta gamma di lavori aziendali. Le pubbliche relazioni sono anche il tuo punto forte. Ritieni che un reddito solido e stabile sia essenziale per soddisfare i tuoi elevati standard di vita.

4. Avventure

L’energia vitale della tua personalità ha bisogno di una “professione” in cui manifestarsi.  In questo senso, gli sport estremi e le arti marziali potrebbero soddisfare la tua personalità caratterizzata dal prendere decisioni rapide.

5. Educatore

La tua disponibilità ad aiutare e la tua responsabilità richiedono un ambiente di lavoro in cui manifestarsi. Un ambiente giovanile è ideale per la tua disposizione sorridente nella vita.

6. Analista, commercialista o economista

Sei caratterizzato da una meticolosità e capacità di analisi che risalta. Sai come gestire i tuoi pensieri, quindi saresti un grande leader in un campo economico.

Erica Zuanon

Erica Zuanon

1/2 Ingegnere e 1/2 Pianista, 2 figli, 1 marito, 1 cane, 2 libri pubblicati (per ora).


Ex frustrato Ingegnere-ma-volevo-fare-altro, oggi felicissima Web Content Strategist, Career Coach & Innovation Trainer guido Aziende e Lavoratori ad affrontare con successo e autorealizzazione le sfide del cambiamento lavorativo nel mondo 4.0 attraverso il metodo proprietario CREEA®.

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti informiamo che questo sito fa utilizzo di “cookie” anche di terze parti per memorizzare dati utili alla sessione, migliorare la tua esperienza di navigazione ed eventualmente inviarti pubblicità maggiormente in linea con le tue preferenze ed aspettative. Cliccando su “ok” dai il tuo consenso all’uso dei cookie.