[RINASCERE p. 3 di 3] Gli imprevisti inaspettati

imprevisti inaspettati

E così finalmente ci siamo… Anche la primavera è arrivata. E con lei sono pronte a dispiegarsi tutte le preziose energie di rinascita.

La mail di oggi, quando l’ho immaginata all’inizio di questo percorso in 3 parti aveva come obiettivo quello di parlare della rinascita (solo) in termini di vita professionale.

Ma nel mezzo è successo qualcosa di così forte e inaspettato nel 2022 da scuotere tutti noi dal profondo.

Qualcosa che provoca paura, impotenza, sconforto, disgusto…

Qualcosa che fa rimettere in discussione tutto.

“Ma ho il diritto di essere felice, quando nel mondo succede quello che succede?”

“Che senso ha cercare un senso nella mia vita quando non c’è nessun senso ragionevole in tutto il dolore che sto vedendo fuori nel mondo?”

Se queste sono domande che girano (anche) nella tua testa, sappi che ti capiamo.

Ti capiamo benissimo.

Così bene che, nel tentativo di non farci invadere a nostra volta da tutti i cattivi pensieri ed emozioni – più che ragionevoli – abbiamo deciso di creare un evento di riflessione, meditazione e spunti per trovare modi funzionali di affrontare tutto ciò che sta accadendo.

Ieri abbiamo infatti tenuto l’evento “Azione IKIGAI per la pace” con una serie di relatori straordinari che hanno dato spunti e contributi veramente preziosi.

Ci auguriamo tu fossi live con noi ma, se così non fosse e se comunque volessi riguardare l’evento, puoi rivederlo in questa pagina

👉 https://azionelavoro.it/azione-ikigai-per-la-pace/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Erica Zuanon

Erica Zuanon

Ex frustrato Ingegnere-ma-volevo-fare-altro, oggi realizzata Content Strategist, Career Coach & Innovation Trainer, guido Aziende e Lavoratori ad affrontare con successo e autorealizzazione le sfide del cambiamento lavorativo nel mondo 4.0 attraverso il metodo proprietario CREEA®. Autrice di Missione Lavoro e Un Lavoro che Vale, ho ideato il progetto Azione IKIGAI per sostenere chi è alla ricerca del proprio perché professionale ma non sa come fare. 

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti informiamo che questo sito fa utilizzo di “cookie” anche di terze parti per memorizzare dati utili alla sessione, migliorare la tua esperienza di navigazione ed eventualmente inviarti pubblicità maggiormente in linea con le tue preferenze ed aspettative. Cliccando su “ok” dai il tuo consenso all’uso dei cookie.