Lavoro da casa serio: cosa fare, errori da evitare

lavoro da casa serio

Lavoro da casa serio: sogno, mito o realtà? In questo post affrontiamo i vari tipi di lavoro da casa e soprattutto come riconoscere quelli seri dalle truffe.

Voglio un lavoro da casa serio

“Sto cercando lavoro e vorrei però lavorare da casa perché…”

I perché sono diversi ma l’inizio di frase è lo stesso e lo è per un numero di persone sempre maggiore. Da che è arrivato internet nelle nostre vite, dopo l’arrivo della crisi iniziata nel 2009 – che in molti settori, per quanto ne dicano politici ed economisti, è forte e salda ancora oggi – sempre più persone si sono ritrovate ad avere necessità di un secondo lavoro oppure, una volta rimaste a casa per chiusure e fallimenti vari, hanno pensato che tanto valeva cercare una soluzione più comoda, dovendone cercare una nuova.

A tutti, prima o poi, l’idea di “cercare un lavoro da fare a casa tramite internet” (in un tecnologico equivalente dell’antico “cercare fortuna all’estero”), un “lavoro da casa serio” è sembrata una soluzione brillante, un’idea geniale e possibile con cui risolvere queste situazioni: arrotondare uno stipendio che non basta più, rientrare sul mercato anche se ancora hai un figlio piccolo o una persona anziana da accudire in casa, fare quello che facevi prima ma risparmiando ore – e soldi – di viaggi eterni in tangenziale.

Un sogno bellissimo. Bello quanto quello di poter incontrare e cavalcare un unicorno volante.

Leggi anche: “Sono alla ricerca di un lavoro”: quello che dovresti sapere (e nessuno ti ha mai detto)

Lavorare da casa online: il grande inganno del web

Quando le persone si trovano in difficoltà economico-lavorative, da che internet è entrato nelle nostre vite, la probabilità di capitare sul web e digitare “modi per lavorare da casa” o “lavoro da casa serio” è altissima.

L’ho fatto anch’io, ovviamente, e proprio perché ho guardato a lungo dentro questo pentolone pericoloso posso dire senza dubbi che per uno che riesce a trovare la via d’uscita ce ne sono almeno altri 100 che affondano malamente.

Lo so perché mi sarebbe piaciuto aiutare tutte queste persone, molti di questi erano amici e conoscenti che, a differenza di quanto succedeva a me, non riuscivano a risistemarsi. Così ho cercato per anni nel web nella speranza che ci fosse un modo “facile e veloce” che andasse bene per tutti, un metodo chiavi in mano che uno compra, si trasferisce nel cervello come in Matrix durante la notte e la mattina lo fa svegliare con un nuovo lavoro, che lo soddisfa, lo riempie di soldi e gli fa vivere una vita da favola.

La realtà è che qualcosa di questo genere non esiste, come non esiste nel web NULLA che possa essere la risposta per chi cerca “un posto di lavoro” (men che mai se lo vuole sicuro).

Lo dico in altro modo a scanso di equivoci: puoi candidarti attraverso il web per un posto di lavoro, inviando il tuo curriculum o rispondendo agli annunci di lavoro online (anche se questa NON E’ la strategia che ti consiglio né che ti propongo), ma di sicuro NON ESISTE un posto di lavoro online che ti permette di stare seduto al pc comodamente a casa tua, eseguire ordini e ricevere la tua paga a fine mese regolarmente.

Questo, semplicemente, è impossibile.

Leggi anche Perché non riesco a trovare lavoro? 14 possibili motivi

So di urtare la sensibilità di molti nel dire queste cose ma, oltre alla mia personale ricerca durata anni, ormai ho messo insieme una tale mole di riscontri e conferme che so di non poter essere smentita.

“Ma Erica! E il trading online con il Forex e le opzioni binarie?”

“Ti sbagli, ho appena iniziato una pay-to-click che funziona alla grande e anche paga”

“Non è come dici, esistono lavori di segretariato online”

“Io ho un’amica che lavora da casa facendo traduzioni online e la pagano”

Queste sono alcune delle obiezioni più frequenti che tipicamente mi capita di ricevere, soprattutto via web, quando mi espongo a spada tratta contro le cosiddette opportunità online. Eppure non ho ancora trovato ad oggi qualcuno che, estratti conto alla mano, non oscurati e falsificati ovviamente, mi abbia dimostrato di star portando a casa, con continuità da almeno un anno, soldi equivalenti allo stipendio pur minimo che si possa portare a casa oggi un operaio di linea.

Ancora non mi credi? Allora ti suggerisco di leggere attentamente e capire a fondo i Comandamenti per il Successo che spiega MJ De Marco nel suo libro “Autostrada per la ricchezza”. E se ancora non ti basta, oltre a quello che ti spiegherò al riguardo, in uno degli ultimi capitoli, approfondisci la logica perversa del “Turco Meccanico” che è alla base di tutti i sistemi di traduzione, interpretariato e segreteria a “task” che puoi trovare online. Poi, se ancora non ci credi, fai i tuoi tentativi e torna solo quando hai in mano la prova che ti ho chiesto: minimo 800 euro di guadagno netto al mese, per almeno un anno, conti alla mano in chiaro.

Purtroppo la quantità di furbetti truffaldini che, facendo leva su questo malcontento generale rispetto al lavoro, propongono come soluzione quella di diventare “imprenditori di se stessi”, imparando a far lavorare i soldi al posto proprio, di questi tempi trova la via facile quanto infilare il coltello nel burro. Questo perché la loro proposta è un’idea affascinante e intrigante che stuzzica senza pietà due dei vizi umani più comuni: l’avidità e la pigrizia.

Cosa c’è di più bello infatti, per una persona che odia il proprio lavoro, del comprare un sogno in cui:

  • non dovrà più sottostare a quella gran testa di @&##@ del capo,
  • potrà guadagnare standosene comodo in poltrona o su un’isola caraibica – che si potrà permettere di visitare spessissimo visto che starà facendo soldi a palate –
  • il tutto grazie ad un’attività facile e divertente che può fare senza nessuna formazione particolare (leggi network marketing) o
  • con l’aiuto di infallibili supporti tecnologici che fanno tutto il lavoro che non sa fare (leggi trading on line)?

Puoi lavorare da casa solo facendo questo 2 ore al giorno…”,

“Puoi iniziare il tuo business e diventare imprenditore di te stesso con meno di 100 euro in questo network…”,

“Puoi guadagnare un secondo stipendio solo facendo questa semplice cosuccia…”

“Puoi diventare un investitore provetto e far lavorare i soldi per te, anche partendo da zero, partecipando a questo corso xyz…”

La tentazione di credere che esista una soluzione pronta, un sistema facile “chiavi in mano” che ti metti addosso come un vestito e che ti permette di realizzare tutti i tuoi sogni è forte, soprattutto quando vedi il baratro che si avvicina, hai il mutuo da pagare e non sai come fare ad arrivare a fine mese se resti senza lavoro. Ma la verità è che questo non succede e non mi stancherò mai di ripeterlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Erica Zuanon

Erica Zuanon

Ex frustrato Ingegnere-ma-volevo-fare-altro, oggi realizzata Content Strategist, Career Coach & Innovation Trainer, guido Aziende e Lavoratori ad affrontare con successo e autorealizzazione le sfide del cambiamento lavorativo nel mondo 4.0 attraverso il metodo proprietario CREEA®. Autrice di Missione Lavoro e Un Lavoro che Vale, ho ideato il progetto Azione IKIGAI per sostenere chi è alla ricerca del proprio perché professionale ma non sa come fare. 

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti informiamo che questo sito fa utilizzo di “cookie” anche di terze parti per memorizzare dati utili alla sessione, migliorare la tua esperienza di navigazione ed eventualmente inviarti pubblicità maggiormente in linea con le tue preferenze ed aspettative. Cliccando su “ok” dai il tuo consenso all’uso dei cookie.