Come funziona Linkedin per trovare lavoro

come funziona linkedin

Che Linkedin sia uno strumento quasi indispensabile lo hai sentito dire ovunque, ma se ancora non ti è chiaro come funziona Linkedin per trovare lavoro, questo è il posto giusto per chiarirti le idee.

Hai sentito parlare di Linkedin come strumento indispensabile per la tua vita professionale: per trovare lavoro, cambiare lavoro o puntare ad un salto di carriera, sembra che tutti siano d’accordo sul fatto che hai bisogno di aprire un profilo Linkedin.

Pochi però sanno realmente come funziona Linkedin e come trarne il massimo dei risultati.

Molti lo confondono con un posto dove caricare il Curriculum online sperando che un recruiter o un’azienda li contatti. Altri lo vedono solo come un social network, anche piuttosto complesso da usare.

In questo post vediamo quindi per prima cosa come funziona veramente LinkedIn e come puoi iscriverti facilmente ma soprattutto come usarlo in modo utile per la tua ricerca lavoro attiva.

Linkedin come funziona (no, non è quello che credi)

Che LinkedIn non sia un social network dove postare foto di fiori, feste e gattini, è risaputo. Ma vediamo cos’altro ancora non è.  

LinkedIn non è una semplice alternativa digitale al biglietto da visita o al curriculum. Soprattutto se ti limiti ad aprire il tuo account LinkedIn, caricando a stento una foto e qualche informazione basilare, solo per finire presto per dimenticarti di questo social così poco intuitivo.

LinkedIn non è nemmeno il posto dove postare il tuo curriculum sperando che qualcuno si accorga di te. Eppure le bacheche di molti gruppi sono infestate da pagine e pagine di post con al loro interno il file pdf (o peggio il word) del curriculum di chi scrive, con al più una frasetta di circostanza.  

Col risultato che questi gruppi si trasformano in una specie di brutta copia delle pagine di annunci online: non solo sono sostanzialmente inutili, ma ottengono l’effetto sgradevole di metterti in mostra come se fossi sul banco del pesce nella piazza del mercato cittadino.

Un modo più funzionale per pensare a cos’è LinkedIn è quello di immaginare una piattaforma con continui eventi di networking.

come funziona linkedin per trovare lavoro

In America è un modo per fare business molto conosciuto e apprezzato. Qui in Italia purtroppo è ancora praticamente sconosciuto. Di fatto si tratta di incontri a tema in cui diversi professionisti e aziende si alternano presentando un loro breve discorso con l’obiettivo di farsi conoscere e apprezzare per il proprio valore.

Naturalmente si partecipa tutti muniti di biglietto da visita con l’obiettivo di condividerlo con quante più persone possibile. Ma non certo sparando biglietti da visita in modalità volantinaggio! Quanto piuttosto come un punto di riferimento da lasciare alle persone con cui riesci ad iniziare una conversazione.

La logica di funzionamento di questi incontri ha i suoi punti forti in questi elementi:

  1. Avere la possibilità di farti conoscere in un network di persone attraverso la presentazione di un tuo contributo di valore, capace di farti apprezzare per quello che sei.
  2. Avere la possibilità di iniziare conversazioni private con persone simili, potenzialmente interessate al tuo business
  3. Ampliare la tua rete di contatti e di conoscenze con cui stringere una relazione da far crescere nel tempo e a cui poter attingere in fase di ricerca attiva di nuove opportunità di lavoro.

Questi tre punti ti spiegano anche molto bene cos’è LinkedIn esattamente: il posto in cui presentarti alla rete attraverso la condivisione di tuoi contenuti di valore, con l’obiettivo di ingaggiare conversazioni private di valore nel corso del tempo con altri membri della rete.

Come usare Linkedin per trovare lavoro

Ovviamente il primo passo è quello di ESSERE su linkedin e dunque vediamo come iscriversi a Linkedin, il che è piuttosto semplice:

  • Vai su https://www.linkedin.com/start/join, la pagina di iscrizione di LinkedIn.
  • Inserisci i tuoi dati (nome, cognome, indirizzo email e password che intendi usare)
  • Seleziona “Accetta e Iscriviti”

o in alternativa, se preferisci, puoi fare log in attraverso il tuo account Facebook, selezionando il pulsante “Continua con Facebook”.

come iscriversi su linkedin per trovare lavoro
Linkedin come iscriversi

Un errore assolutamente da evitare però è quello di pensare che il semplice iscriverti a Linkedin e compilare il tuo profilo sia sufficiente per riuscire a trovare lavoro. Proprio perché, come abbiamo visto prima, Linkedin non è un curriculumificio, il fatto semplicemente di essere presente su Linkedin per la tua ricerca lavoro conta come il due di picche quando si gioca a quadri.

Come scrivere il profilo Linkedin per trovare lavoro

Come abbiamo visto, la procedura di iscrizione a LinkedIn è semplice e immediata. Purtroppo molto meno semplice e intuitiva è la piattaforma.

Ci sono moltissimi tutorial in giro, anche su Youtube, che ti possono essere d’aiuto nella compilazione del tuo profilo. Ma prima che tu perda ore a cercare di venirne a capo, lascia che ti dia una strategia rapida ed efficace.

Segui il flusso consigliato da Linkedin e riempi tutti i campi di informazione fondamentali come meglio riesci. Inserisci dunque i tuoi dati anagrafici, i tuoi titoli di studio principali, le posizioni lavorative ricoperte fino ad oggi.

Quelle che seguono sono le istruzioni esatte create da Linkedin come consiglio per la compilazione efficace del tuo profilo:

  1. Foto Profilo: non deve essere perfetta ma rappresentare bene chi sei. Una foto profilo, secondo quanto affermato dalla guida Linkedin, può aumentare di 9 volte il numero delle richieste di collegamento che ricevi.
  2. Sezione esperienza e Posizione attuale. I membri con una posizione attuale aggiornata ottengono fino a 8 volte più visite di un profilo senza posizione attuale aggiornata.
  3. Sezione Formazione: compilare in modo esaustivo i dati in questa sezione, sempre secondo quanto affermato dalla guida Linkedin, può comportare un aumento di 17 volte rispetto alla media nei messaggi che riceverai dai selezionatori.
  4. Licenze e certificazioni: sii il più dettagliato possibile. Da qui in avanti infatti hai la possibilità di aggiungere i tratti professionali e formativi che più ti contraddistinguono dagli altri.
  5. Competenze: anche qui, come prima, sii il più dettagliato possibile per rendere un’idea precisa di cosa sai fare, oltre che di quanto ti sei occupato fin qui.

Una volta che avrai fatto questo primo giro di compilazione dei dati potrai dedicarti ad approfondire meglio le logiche del funzionamento ottimale di LinkedIn per la ricerca attiva di lavoro.

Qui di seguito un’utile infografica che ti aiuterà a comprendere visivamente in modo veloce tutto quello che è indispensabile sul come compilare un profilo linkedin per trovare lavoro.

Linkedin per cercare lavoro

Una volta terminata la fase di compilazione dei dati base che abbiamo analizzato nel precedente paragrafo, hai solo messo il piede dentro: il vero gioco comincia adesso.

E come in ogni vero gioco, se vuoi diventare un professionista, è indispensabile che tu dedichi del tempo con continuità e costanza per allenarti.

Il miglior consiglio per la tua ricerca di lavoro su Linkedin è di ritagliarti un minimo di 15 minuti al giorno per familiarizzare con la piattaforma, ampliare la tua rete di contatti e scegliere gruppi mirati a cui partecipare per farti conoscere attraverso la condivisione di contenuti di valore.

Una volta a settimana poi, dovresti dedicare almeno un’ora di tempo per fare un lavoro più sostanziale. Questo è il momento in cui guardarti dei tutorial su Youtube e riflettere in modo da compilare in modo più preciso, strategico e in ottica di personal branding il tuo profilo.

Alcuni esempi di quello che ti servirà mettere a punto:

  1. Una descrizione nel campo sommario della tua professionalità scritta in modo che sia sintetica, creativa e con le giuste Keyword che possono dare risposta alle ricerche di selezionatori interessati a valutare un profilo come il tuo.
  2. Lavora alla sezione Informazioni per raccontarti meglio. Se conosci lo storytelling o se hai lavorato al tuo Personal Branding questo è un ottimo posto in cui metterli a frutto. Spiega, in sintesi ma non troppo, chi sei, quali sono i tuoi valori, perché qualcuno dovrebbe scegliere di lavorare con te.
  3. Studia in modo strategico quali link aggiungere a pubblicazioni, siti, video o slide che possono servire a rendere il più tridimensionale possibile l’immagine che avrà di te chi atterra sul tuo profilo.
  4. Programma il piano di contenuti di valore che pubblicherai durante la settimana a riguardo del tuo settore e dell’attività per cui stai cercando opportunità di lavoro

Come usare linkedin per trovare lavoro senza perdere tempo

La teoria è molto semplice. Nella barra dei menu in alto, premi il pulsante Lavoro per accedere alla sezione dedicata alle offerte lavorative. In questa sezione potrai cercare e rispondere alla offerte di lavoro pubblicate dalle aziende. Puoi effettuare una ricerca per qualifica, parola chiave o azienda, nella località che desideri.

annunci di lavoro su linkedin

In pratica però, come ben ricorda Massimo Rosa  

Non basare la tua ricerca di lavoro sugli annunci.
Sono una perdita di tempo perché competi con centinaia di candidati contemporaneamente e spesso il tuo CV viene scartato da un robot (ATS).

Massimo Rosa, Head Hunter

A questo aggiungi una triste verità poco conosciuta: molti degli annunci di lavoro su Linkedin e in generale nel web sono SCADUTI. Esatto, hai capito bene.

“Cercare lavoro è una vera impresa. Chi ogni giorno scruta gli annunci online alla ricerca di un impiego sa bene quanto questa attività possa essere complessa. Basta confrontare in modo costante le offerte pubblicate online per rendersi conto di quanto spesso queste siano poco attendibili. Molti annunci sono scaduti, ma continuano a essere pubblicati in modo automatico, altri sembrano offrire la luna, ma mascherano proposte misere, altri ancora cercano profili junior alla prima esperienza con competenze tali da riempire un’intera pagina di Word.”

Business Insider Italia

Come ripeto sempre, cambiare lavoro e/o carriera è un processo articolato e complesso.

Niente che si possa fare sperando di alzarti un giorno con l’intuizione magica di sapere cosa vuoi fare d’altro.

E men che mai niente che si possa ottenere semplicemente trovando annunci che ti sembrano più o meno pertinenti e sparando Curriculum a raffica come se non ci fosse un domani.

Leggi anche Annunci di Lavoro: istruzioni anti-falsi e anti-truffe per non perdere tempo e soldi

I 10 Consigli dell’Head Hunter su come usare Linkedin per cercare lavoro

Nessuno meglio di uno degli Head hunter più noti e seguiti in Italia può dare consigli sul come usare Linkedin per trovare lavoro. Ecco quindi i consigli di Massimo Rosa, l”Head Hunter politicamente scorretto” con cui ho il piacere e l’onore di collaborare all’interno del suo progetto La Compagnia del Buon Lavoro.

Siccome per chi cerca lavoro la visibilità è una fra le cose più importanti qui su LinkedIn, perché consente di farsi conoscere, se stai cercando lavoro o vuoi procurarti nuove opportunità fai in modo che l’algoritmo si “interessi” al tuo profilo favorendolo nelle ricerche dei recruiter tramite alcune semplici azioni che incrementeranno la tua visibilità sino al 1000%.

– Ottimizza il tuo profilo (Job Title, Descrizione, tag, ecc),
– Consiglia e condividi post inerenti che ti possono dare visibilità (come questo!),
– Commenta (in maniera rispettosa e competente) i post degli altri utenti,
– Scrivi post professionali,
– Chiedi connessioni,
– Visita i profili dei recruiter, lascerai traccia,
– Iscriviti a gruppi interessanti (es. https://lnkd.in/dY7G9ng )
– Iscriviti alle pagine aziendali e crea “avvisi” per nuove offerte di lavoro,
– Promuovi altri utenti che sono alla ricerca di lavoro,
– Dedica tempo ad aiutare e consigliare chi chiede aiuto.

LinkedIn funziona per trovare lavoro?

In conclusione, il modo migliore per ottenere risultati da LinkedIN è riuscire a superare la fase di resistenza per la sua non immediatezza rispetto altri network, fino al punto da sentirti completamente a tuo agio.

Se non sei abituato ad usarlo infatti, LinkedIn può sembrare poco intuitivo e molto macchinoso. Non ti arrendere!

Come ogni cosa nella vita, il segreto per imparare ad usare bene questo prezioso strumento sta nella ripetizione e nella costanza. E’ certo che, se ti darai un piano e lo seguirai con continutià, i tuoi sforzi verranno presto premiati. Ma soprattutto ricordati che come ogni buono strumento, senza una strategia complessiva di contorno, anche Linkedin ti servirà a ben poco.

La teoria, come vedi è facile e ormai la trovi ovunque, a partire dallo stesso Linkedin con tutte le sue mille guide.

Il problema è passare alla pratica, all’AZIONE.

E siccome so molto bene che non è semplice e ci sono un sacco di problemi che si frappongono fra te e la liberazione dalla tua insoddisfazione lavorativa, ho creato, insieme a due colleghe straordinarie – Francesca Scelsi, Career Coach e Alessandra Dell’Aglio, Job Profile Developer – il primo gruppo di career coaching dedicato a chi è alla ricerca di risposte e chiarezza per il proprio futuro professionale.

Un percorso ALL in ONE che ti permette di avere allo stesso tempo: consulenza di carriera, strumenti all’avanguardia per la ricerca efficace di lavoro, esercizi quotidiani per trovare le risposte che cerchi riguardo al tuo futuro, dei coach esperti a cui chiedere consiglio e molto molto altro ancora.

https://formazione.azionelavoro.it/

Questo articolo fa parte di “Bloginrete” de LeROSA, progetto di SeoSpirito Società Benefit srl, in collaborazione con &Love e Scoprirecosebelle, che ha come obiettivo primario ascoltare le donne, collaborare con tutti coloro che voglio rendere concrete le molteplici iniziative proposte e sorridere dei risultati ottenuti. È un progetto PER le donne, ma non precluso agli uomini, è aperto a chiunque voglia contribuire al benessere femminile e alla valorizzazione del territorio, in cui vivere meglio sotto tutti i punti di vista.

Erica Zuanon

Erica Zuanon

Ex frustrato Ingegnere-ma-volevo-fare-altro, oggi realizzata Content Strategist, Career Coach & Innovation Trainer, guido Aziende e Lavoratori ad affrontare con successo e autorealizzazione le sfide del cambiamento lavorativo nel mondo 4.0 attraverso il metodo proprietario CREEA®. Autrice di Missione Lavoro e Un Lavoro che Vale, ho ideato il progetto Azione IKIGAI per sostenere chi è alla ricerca del proprio perché professionale ma non sa come fare. 

Condividi l’articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ti informiamo che questo sito fa utilizzo di “cookie” anche di terze parti per memorizzare dati utili alla sessione, migliorare la tua esperienza di navigazione ed eventualmente inviarti pubblicità maggiormente in linea con le tue preferenze ed aspettative. Cliccando su “ok” dai il tuo consenso all’uso dei cookie.